Sembra che non ti sei ancora registrato al portale, oppure non hai effettuato l'accesso. Registrati o loggati.
Riduci colonna


á


Register
Benvenuti nel sito degli studenti della FacotÓ di Lettere e Filosofia dell'UniversitÓ "La Sapienza" di Roma. Questo sito, luogo di incontro e informazione per gli studenti, non Ŕ il sito ufficiale della facoltÓ, che Ŕ invece raggiungibile all'indirizzo: http://lettere.uniroma1.it/. Intende per˛ dare nuovi strumenti per gli studenti, in una logica di vero e rapido aggiornamento. Cercate informazioni su un modulo, od un professore? Usate la ricerca. Per le domande, Ŕ presente l'help. E' molto importante infine registrarsi per usufuire di tutti i servizi.

 Seleziona Linguaggio -


 Men¨ Principale -


 Links -


 Utenti Online -

26 Visitatori, 0 Utenti


Record odierno di presenze: 40.
Record assoluto di presenze: 571 (13 Dicembre, 2013, 12:20:28)



Sommario

Dottorati Dottorato in Scienze documentarie: richiesta info da Sofia F. 11 Ottobre, 2017, 23:30:35
Regolamenti ed Help Problema registrazione da Gio_22 24 Aprile, 2017, 15:32:38
Sondaggi ACQUISTAR PASSAPORTI FALSI BENE(documento real@outlook.c om)PATENTE DI GUIDA CAR da miletta12 22 Marzo, 2017, 20:44:32
Regolamenti ed Help ACQUISTAR PASSAPORTI FALSI BENE(documento real@outlook.c om)PATENTE DI GUIDA CAR da miletta12 22 Marzo, 2017, 20:41:04
Notizie varie e segnalazione di eventi della FacoltÓ ACQUISTAR PASSAPORTI FALSI BENE(documento real@outlook.c om)PATENTE DI GUIDA CAR da miletta12 22 Marzo, 2017, 20:37:24


Autore Topic: Onore ad un grande direttore.  (Letto 413 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Nonsense

  • The Death of Ferdinand de Saussure
  • Membro
  • ***
  • Post: 2631
  • Sesso: Maschio
  • SOMEBODY SET UP US THE BOMB
Onore ad un grande direttore.
« il: 22 Febbraio, 2009, 14:46:17 »

╚ morto Candido Cannav˛, una vita amando lo sport


Non pensava Candido, come l'eponimo volteriano di "vivere nel migliore dei mondi possibili" . Ma era il suo e lo Ŕ stato fino alla fine. Il giornalista ed ex direttore de "La Gazzetta dello Sport" Candido Cannav˛ Ŕ morto domenica mattina a Milano all'etÓ di 78 anni. Era in coma da giovedý scorso, quando aveva accusato un malore mentre era in redazione. Le sue condizioni erano subito apparse gravissime.

Se ne Ŕ andato cosý, Cannav˛. Lavorando. Come faceva ininterrottamente dal 1949. In quell'Italia ancora lontana dal boom e alle prese con i primi anni del dopoguerra, il giovane Cannav˛ aveva deciso di intraprendere l'avventura giornalistica.

A 19 anni, seguendo lo sport. Amore di un'esistenza intera. La Gazzetta, quel giornale inconfondibile, segnato dal colore rosa e dall'unicitÓ del tema lo aveva assunto nel 1955. Corrispondente da Catania, prima di prendere l'abbrivio e seguire Mondiali, Olimpiadi, Giri d'Italia e Tour de France. Spirito itinerante, polemista acceso senza mai dimenticare garbo e gusto per il dialogo, Cannav˛ scal˛ posizioni e divenne prima vicedirettore nel 1981 e poi direttore nel 1983.

Capello bianco dopo capello bianco, Cannav˛ raccont˛ l'epopea del mundial spagnolo del 1982, salvifica operazione e trionfo liberatorio per una nazione riemersa da un decennio terribile, divenendo amico di alcuni dei principali artefici di quel successo, a partire da Enzo Bearzot, l'allenatore con la pipa. Il padre di quella spedizione.

Cannav˛ consolid˛ il giornale, lo traghetto a vendite mai toccate in precedenza, aprendolo a nuovi canali comunicativi. La multimedialitÓ non lo spaventava, il richiamo del passato, pur presente in non velate nostalgie per un'epoca che non sarebbe pi¨ tornata, non lo inchiodava al ricordo. Viveva nel presente, Cannav˛. Entusiasta, instancabile, capace di commuoversi (ricordava la tragica serata dello stadio Heysel, come il peggior episodio della sua carriera) e generoso con i colleghi pi¨ giovani e meno conosciuti, cui non negava mai tempo e disponibilitÓ per interviste. Sapeva raccontare Cannav˛. Ogni frase aveva un impianto scenico, bastava perdersi, certi di non annoiarsi.

L'ultima passione, quella per i pi¨ deboli, l'aveva portato a contatto con l'universo carcerario, con i preti di strada e con il mondo dei disabili. Era un meridionale fiero delle sue origini. Consapevole del ruolo degli ultimi. Sempre pronto, in cuor suo, a cambiare ordini di arrivo decisi da altri. Gianni Agnelli, che gli voleva bene, scrisse un'epigrafe anticipata. "Non sapremo mai ci˛ che la medicina ha perso (Cannavo sarebbe potuto diventare medico ndr) ma sappiamo quanto ci ha guadagnato lo sport e noi con lui". Oggi lo sappiamo. Perdiamo tanto. Ciao, Candide.

Ciao Ospite! Le repliche a questo topic sono state nascoste alla vista. Stai perdendo 2 repliche. Per favore registrati o effettua il login se vuoi vedere le risposte.

Forum degli studenti della FacoltÓ di Lettere e Filosofia Sapienza - UniversitÓ di Roma

Onore ad un grande direttore.
« il: 22 Febbraio, 2009, 14:46:17 »

 

Topics Correlati

  Oggetto / Aperto da Risposte Ultimo post
4 Risposte
1156 Visite
Ultimo post 05 Dicembre, 2006, 19:27:37
da v4vendetta
6 Risposte
905 Visite
Ultimo post 17 Aprile, 2008, 15:44:14
da Iosif
12 Risposte
1251 Visite
Ultimo post 21 Luglio, 2010, 17:33:49
da _luix_
64 Risposte
6664 Visite
Ultimo post 14 Giugno, 2010, 11:34:49
da neve
2 Risposte
745 Visite
Ultimo post 17 Giugno, 2012, 14:11:27
da Paul«


Creato da Space of Information Web Studio