Sembra che non ti sei ancora registrato al portale, oppure non hai effettuato l'accesso. Registrati o loggati.
Riduci colonna


 


Register
Benvenuti nel sito degli studenti della Facotà di Lettere e Filosofia dell'Università "La Sapienza" di Roma. Questo sito, luogo di incontro e informazione per gli studenti, non è il sito ufficiale della facoltà, che è invece raggiungibile all'indirizzo: http://lettere.uniroma1.it/. Intende però dare nuovi strumenti per gli studenti, in una logica di vero e rapido aggiornamento. Cercate informazioni su un modulo, od un professore? Usate la ricerca. Per le domande, è presente l'help. E' molto importante infine registrarsi per usufuire di tutti i servizi.

 Seleziona Linguaggio -


 Menù Principale -


 Links -


 Utenti Online -

39 Visitatori, 0 Utenti


Record odierno di presenze: 87.
Record assoluto di presenze: 571 (13 Dicembre, 2013, 12:20:28)



Sommario

Chiacchierando FALLOUT FORUM da Cisti Fornaio 10 Ottobre, 2018, 07:54:36
Presentazioni mi presento!c'è nessuno? da Cisti Fornaio 10 Ottobre, 2018, 07:53:28
Offro Vendo libri-Anna Iuso-Antropolo giadella memoria da salvo84 16 Giugno, 2018, 19:13:28
Dottorati Dottorato in Scienze documentarie: richiesta info da Sofia F. 11 Ottobre, 2017, 23:30:35
Regolamenti ed Help Problema registrazione da Gio_22 24 Aprile, 2017, 15:32:38


Autore Topic: Vorrei invitarvi a riflettere  (Letto 1119 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline mmaryy

  • Nuovo membro
  • **
  • Post: 18
Vorrei invitarvi a riflettere
« il: 12 Ottobre, 2010, 12:59:23 »


So cari amici che avete poco tempo
ma se mai vi ritrovaste ad avere 5 minuti in più vi prego di leggere quest'articolo.
Noi siamo la promessa della nostra epoca: gli studenti.
Essere studenti non significa essere gli sfigati, stressati, parcheggiati e disoccupati.
Dovrebbe significare qualcos'altro.
Dovrebbe significare che siamo "consapevoli"
e con il termine consapevoli faccio rimando ai miliardi di pagine che abbiamo dovuto ingoiare per arrivare fino a qui.
Ci hanno lasciato qualcosa queste carte, queste parole?
Anche se in molti direte di no, io sono convinta del contrario.
La cultura imposta è sempre indigesta tuttavia qualcosa rimane.
Alla luce di quanto sta succedendo in Italia, tra scandali da quattro soldi e piccoli furbastri
c'è qualcosa che mi tiene la mente tranquilla.
Quella cosa siamo Noi.
Abbiamo già studiato almeno una dozzina di volte cos'è un regime totalitario.
Parole come resistenza e dissenso sociale non sono nuove alle nostre orecchie,
le abbiamo studiate, ristudiate, strastudiate.
Conosciamo perfettamente il clima di intolleranza che si viene a creare prima che la democrazia crolli del tutto.
Noi conosciamo le regole.
Mi domando adesso cosa ci resta da fare.
Negli anni abbiamo sentito additare la ribellione come prerogativa del colore
politico magenta, ma noi che abbiamo studiato sappiamo che non è così
sappiamo che a ribellarsi erano semplicemente gli uomini, uomini che ad un certo punto si sono rifiutati di subire impotenti i banali e già visti giochi di potere che si presentavano ciclicamente.
Noi lo sappiamo bene, questo periodo che stiamo vivendo non è ne il primo e ne l’ultimo.
Gli uomini liberi prima o poi cercano di sottometterne altri.
Ma questi altri se hanno studiato, se hanno capito hanno un’arma in più.
Sono consapevoli.
Dovremmo intavolare un discorso serio.
Un discorso costruttivo.
Io comincio da qui, dal piccolo spazio di un forum di universitari.
Perché credo che non ci stiamo facendo le domande giuste.
Ma che ce ne frega a noi di quante case ha Fini o di quante escort si porta a casa Berlusconi.
In Italia non si arriva a fine mese, non c’è lavoro e non c’è benessere,
stanno governando persone imputate alcune condannate
le strutture pubbliche non funzionano
delle ragazze cercano di partorire e muoiono insieme ai loro  bambini
noi abbiamo praticamente le stesse prospettive di un armadio a muro
il nostro governo sta minando la nostra libertà e la nostra economia
decine di nostri coetanei stanno morendo sempre più spesso in quella
specie di guerra di pace che sembra quasi non fare più notizia
alcuni erano anche più piccoli di me
perché diavolo non ne stiamo parlando!?
Il potere dei nostri governanti si risolve nella loro convinzione di avere a che fare
con un popolo di ignoranti, l’ignoranza è gestibile.
La cultura non è domabile, la conoscenza è libertà.
Perché tutti noi lo sappiamo che diavolo sta succedendo in Italia
Lo abbiamo già letto da qualche parte decine, forse centinaia di volte.
Siamo  “Consapevoli”

Ciao Ospite! Le repliche a questo topic sono state nascoste alla vista. Stai perdendo 2 repliche. Per favore registrati o effettua il login se vuoi vedere le risposte.

Forum degli studenti della Facoltà di Lettere e Filosofia Sapienza - Università di Roma

Vorrei invitarvi a riflettere
« il: 12 Ottobre, 2010, 12:59:23 »

 

Topics Correlati

  Oggetto / Aperto da Risposte Ultimo post
236 Risposte
5028 Visite
Ultimo post 17 Luglio, 2009, 01:04:34
da fedevox83
43 Risposte
4004 Visite
Ultimo post 17 Luglio, 2010, 19:21:24
da Cisti Fornaio
20 Risposte
2486 Visite
Ultimo post 23 Settembre, 2008, 13:14:57
da Sotiri_Turiddu
6 Risposte
916 Visite
Ultimo post 02 Ottobre, 2009, 19:53:12
da fedevox83
38 Risposte
1880 Visite
Ultimo post 01 Dicembre, 2009, 21:44:22
da yayedda


Creato da Space of Information Web Studio